Paolo Fittipaldi

Autore televisivo + creativo per il web e i social  network
+ scrittore + attore

paolo@apphere.it


Stavo cercando una frase d’effetto che mi rappresentasse, ma l’unica cosa cui sono riuscito a pensare, è questo: ho appena fatto la spesa e ho dimenticato di comprare il caffè. Sembra poca cosa, è vero, ma era questo il motivo per cui ero uscito. Forse non c’entra con la filosofia, ma ci si avvicina molto.

Caffè a parte, che apprezzo moltissimo, tutto ciò che si può scrivere, mi piace. Tutto ciò che si può inventare, mi piace. I cavolini di Bruxelles però quelli proprio non mi piacciono e neanche le rape. È più forte di me. Non mi vanno a genio. Fosse stato per me, non le avrebbero nemmeno inventate queste verdure.
Precisato questo, vorrei farvi sapere che inventarsi e scrivere idee è un lavoro, ed è bene precisare. Io ad esempio, alla mia famiglia non sono mai riuscito a farlo capire questo concetto: essi pensano, infatti, che io sia un diplomatico al soldo dell’ambasciata della Kamchatka (che per altro credono sia una provincia del Molise).
Tanto basta, però, per farli smettere di pormi domande sulla mia attività.

Ho lavorato per anni scrivendo per il teatro comico, il cabaret e per la tv. Ho scritto molti programmi televisivi e sitcom, vita che mi piaceva molto, finché non ho scoperto il fantastico mondo del web. Mi diverto, infatti, a scrivere contenuti e realizzare video o web serie oppure mi ingegno a creare linee editoriali e contenuti per i social network e lo faccio con grande rispetto perché, proprio grazie a questo pianeta, ho conosciuto le persone fantastiche che adesso fanno parte della mia vita.

Anche i miei lunghissimi viaggi per il mondo, infine, mi hanno insegnato molto: oltre a un’affascinante educazione sentimentale, ho imparato a godermi l’attesa e ad allenare la pazienza, caratteristiche indispensabili per la ricerca della felicità.
Per concludere, nutro un grande rispetto per la vita e per il prossimo, qualità che al giorno d’oggi, non è poi così scontata.